lunedì 11 aprile 2011

Assemblea pubblica sull'inceneritore del Gerbido

Aggiornamento del 15 aprile 2011
Walter ha partecipato all'assemblea del 14 aprile sull'inceneritore e ne ha fatto un sintetico, quanto prezioso, riassunto. Ringrazio Walter per la partecipazione e l'invio del documento che si può leggere a questo link.


Il mostro sta crescendo. Chi ha la possibilità di godere della vista delle Alpi dalle parti di Torino sud - Grugliasco, si sarà reso conto che da qualche settimana il panorama è cambiato: si è introdotto il camino dell'inceneritore. Con un impatto ambientale pesante, enorme, devastante.
E delle compensazioni ambientali ancora non c'è traccia.

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.
Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.
(Costituzione italiana, art. 9)

Il C.A.R.P. - Coordinamento Ambientalista Rifiuti Piemonte - ha organizzato un'Assemblea pubblica sul tema "Inceneritore del Gerbido: problemi?" giovedì 14 aprile alle 21 presso la Sala del Consiglio della Circoscrizione 10 di Torino, strada comunale di Mirafiori 7.

6 commenti:

  1. Ormai è tardi.... E quali compensazioni ambientali ci potranno essere.... + diossina e + tumori per tutti.......

    RispondiElimina
  2. Io ci sarò e tu? W.

    RispondiElimina
  3. purtroppo no. questa sera c'è un concentrato di iniziative, tutte interessanti, ma sulle quali ha la priorità il compleanno di mia moglie! (anche per questioni di sopravvivenza fisica ;-)

    RispondiElimina
  4. Auguri...a tua moglie.
    w.

    RispondiElimina
  5. Forse saro' banale, o preso dall'entusiasmo del CO.GE, ma non si potrebbe fare un comitato di vigilanza (cittadini del Gerbido) per il controllo delle emissioni del mostro?
    w.

    RispondiElimina
  6. io c'ero ieri sera. Avrei voluto sentire iniziative pratiche immediate. Più informazione per i cittadini (la rete ci aiuta) e studiare un sistema efficace affinchè i controlli delle emissioni liquide, solide, atmosferiche vengano effettuate da terzi neutri con la parecipazioni dei cittadini.
    La tutela è credibile solo se fatta da noi che ne respiriamo le conseguenze.

    RispondiElimina

Articoli correlati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...